lunedì 27 luglio 2015

#5minuti ...dopo la doccia

#5MINUTI TAG A CURA DI COSMETICMIND & REDDITUDE

...dunque, dove eravamo rimasti?
Circa due mesi fà -giorno più, giorno meno- avevo iniziato a postare la prima delle 5 tappe del "5minutitag"; poi è successo che non ho avuto tempo da dedicare al blog e mi sono fermata un attimo (a pensare). 
Ora che le cose sono ritornate al suo posto (ma non proprio come speravo io -.-') e ho ripreso le mie vecchie abitudini, posso riprendere da dove avevo lasciato (dentro e fuori dal blog). 
Quindi, diamo inizio al secondo appuntamento di questo tag, stavolta parliamo dei 
"5 minuti dopo la doccia" (nel frattempo il tag è andato avanti, ma per gli aggiornamenti vi rimando al link delle ideatrici, io proseguo con questo).


I miei 5 minuti dopo la doccia, non sono mai uguali, molto dipende da cosa devo fare dopo. Se sono di corsa, vado più veloce della luce, se invece dopo non devo andare da nessuna parte, potrei passare anche tutta la serata in giro per la casa e fare le cose a passo di lumaca... è che quando posso, mi piace prendermela super-comoda.

 Comunque, che sia in velocità supersonica o in velocità moderata, i prodotti che uso dopo la doccia sono quelli che vedete in foto.
Quando devo uscire la sera, metto la crema di chloé, mi piace tanto, ha un profumo delicato ma allo stesso tempo persistente. Di solito uso solo la crema senza mettere anche il profumo, perchè mi piace essere profumata ma non mi piace avere un profumo forte, preferisco una cosa discreta. 
Mi ricordo che quando ero piccola, nella mia vecchia casa, c'era una signora che metteva un sacco di profumo e quando si prendeva l'ascensore capivi subito se c'era appena stata lei dentro. Ecco! A me non piace fare quell'effetto, il profumo va bene, ma deve anche permetterti di respirare!
Nei giorni "normali" invece, uso una crema da tutti i giorni ma non per questo meno bella. E' da un pò di tempo che uso questa de La gardenia, dalla prima volta che provai il campioncino non l'ho più lasciata. 
Devo dire che ha un profumo stupendo, tutte le volte che la metto qualcuno mi chiede che profumo ho, il barattolino di crema ha fatto il giro delle mie amiche. E' molto delicato e anche questa mi dura tutto il giorno, a fine serata me lo sento ancora addosso, in più rende la pelle molto morbida, il chè non può che farmi tanto contenta.
Oltre alle creme, non può mancare il deodorante. Con questo della vichy mi trovo molto bene, non mi sporca le maglie, fà quello che deve fare, quindi per me è a posto così!
Poi, ciliegina sulla torta, mi hanno dato dei campioncini di questa crema sisley -questa marca è spettacolare- e mi piace, fatevene dare qualcuno in profumeria e provatela, non credo vi pentirete. 

Comunque, cremine a parte, la doccia è davvero un toccasana, è uno dei momenti più belli. Mi rilassa, mi calma e mi fà "rinascere". 
Con me la doccia funziona un pò da antidepressivo, il fatto di mettere la crema e di ritagliarmi quei pochi minuti per me stessa, mi fà stare in pace col mondo -almeno per il resto della serata-! 
QUANTO MI PIACE STARE IN ACCAPPATOIO :) 

{SF}

domenica 19 luglio 2015

True friendship...


Ormai sapete che questo non è un blog dove racconto la mia vita privata, non che io abbia qualcosa in contrario, anzi, è solo che ritengo che la mia vita non sia così emozionante da essere raccontata. Inoltre non sono mai stata brava con le parole e quindi farei fatica a scrivere, e preferisco risparmiarvi le mie paturnie mentali. 

Per una volta, però, voglio fare un'eccezione -ho un cuore anch'io, anche se non lo dò spesso a vedere- e raccontarvi un episodio della mia vita che mai e poi mai avrei pensato accadesse, e che, se è accaduto, è anche un pò merito del blog, ed è per questo che voglio raccontarvelo e cogliere l'occasione per ringraziare pubblicamente una persona che mi ha prestato (a sua insaputa) le sue parole. 

Io ho una migliore amica. Ci siamo conosciute all'asilo e da lì non ci siamo più divise... elementari, medie, superiori e oltre. 
Abbiamo condiviso tutte le fasi: infanzia, pre-adolescenza, adolescenza, post-adolescenza... insieme ne abbiamo combinate tante, se le mura del convitto potessero parlare, non sò se ne usciremo indenni!
Siamo passate dal giocare con sailor moon al leggere i topgirl e guardare dawson's creek, abbiamo vissuto insieme le prime infatuazioni, siamo state testimoni delle rispettive cotte adolescenziali consolandoci a vicenda, i compleanni, le feste e i pigiama party insieme.


Le nottate passate a parlare dei ragazzi -rido se ancora penso alle chiacchierate che facevamo-, le ore infinite al telefono a volte senza parlare solo per farci compagnia -non vi dico quando arrivava la bolletta-, le avventure, la complicità che mettevamo nel fare qualsiasi cosa, a scuola eravamo tremende, siamo state artefici di un sacco di "stronzate" (permettetemi il francesismo). 

Le fughe che escogitavamo per sfuggire al "prof. del pomeriggio" e scappare al bar vicino la scuola a comprare schifezze (perchè la mensa faceva schifo e piuttosto preferivamo la fame). I bigliettini durante le ore di lezione, la pizza a taglio mangiata in macchina, le chiacchiere sui ragazzi al buio, con la schiena vicino al termosifone e con l'albero di natale acceso... alla fine finiva sempre con -"si lo sò è stronzo, ma hai visto quanto è bello? *-*".

 

 Bigiare la scuola e passare le mattinate sotto la neve a morire di freddo, le cioccolate calde e gli estathè, i sabati sera che finivano sempre in tragedie greche e ti ritrovavi a discuterne per tutta la settimana seguente. Abbiamo mosso i nostri primi passi in cucina nella casa fuori sede, lei a preparare la pasta con i sughi pronti e io a fare le pancake all'una di notte. 

 

Siamo sopravvissute a un sacco di cose, siamo sopravvisute a un sacco di litigate, siamo sopravvissute ai colloqui genitori/professori (e all'epoca pensavamo che l'apocalisse fosse vicina), siamo sopravvisute ai continui tentativi dei prof. a separarci di banco (ma duravano pochi giorni e poi ritornavamo a sederci vicine), siamo sopravvissute al cambio di sezione (perchè alla fine, ci hanno diviso i bastardi), siamo sopravvisute alla scuola dalle suore (DALLE SUORE, CAPITE?), siamo sopravvissute a quello che è venuto dopo. 

 

Una delle mie paure, finita la scuola era proprio questa, che prendendo strade diverse ci saremo perse, e invece... così non è stato, nonostante gli impegni che man mano che crescevamo diventavano sempre di più. Siamo sopravvissute a tutto, a tutto tranne che una vacanza. *tuoni in sottofondo*


Galeotta fù la vacanza, che se devo essere sincera neache ricordo bene perchè abbiamo litigato *mi si stà allungando un pò il naso*... diciamo che però alla fine è stata una stupidaggine, era tutto nervosismo accumulato che ci ha fatto scoppiare l'ultimo giorno, comunque ne abbiamo passate di peggiori e non capisco perchè ce la siamo tanto presa quella volta. Io reagii esplodendo, lei chiudendosi e piangendo, e io sono buona e cara, ma da brava scorpioncina quale sono, quando mi arrabbio non rispondo più di me, anzi chiedo scusa anche ad un altro ragazzo che era con noi in vacanza, perchè lo trattai davvero male e non lo meritava, è che in quel momento vedevo rosso.
Ritornate a casa, una volta scese da quel treno, non ci siamo mai più viste nè sentite per TRE ANNI. Se ci penso adesso mi viene da ridere.
Tutto è continuato a scorrere fin quando non ho letto questo post: Avevo un'amica una volta. di Mareva, e qui che entra in gioco il blog, se non avessi avuto un blog non avrei mai letto il suo post.
 Appena l'ho letto mi sono commossa, e mentre leggevo mi scorrevano in modalità veloce tutte le cose vissute con lei; così, ho pensato che quelle parole erano troppo belle per non essere lette e anche se non ci sentivamo più, sapevo che LEI le avrebbe lette e ho fatto questo:

...pochi giorni dopo, mi è arrivato un suo messaggio (se vi sembrano un pò disconessi, è perchè ho tagliato dei pezzi che sono più privati e non mi andava di scriverli):








...e poi siamo andate avanti a parlare delle nostre cose e ad aggiornarci! 
Beh, devo aggiungere altro, a parte un GRAZIE grande quanto una casa a Mareva? 
Quella lettera è meravigliosa, me la sono scritta anche sul diario, sono delle parole bellissime, grazie per averle scritte e grazie per avermi fatto ritrovare la mia migliore amica! 


 ...e la smetto anche con le gif di brooke&haley, è che adoro troppo quel telefilm e adoro troppo loro due! ;) 
Morale della favola? Mai arrendersi, se una persona ne vale la pena (che sia un'amica o un fidanzato o qualsiasi altra cosa) combattete fino alla fine, anche a costo di ricevere porte in faccia, perchè vivere con il rimpianto di non averci provato fà ancora più male. Se anche voi avete una situazione del genere, fatelo, provateci. 


{SF}

venerdì 17 luglio 2015

#tattootime moon tattoo.

#14 tattootime
luna:
 rappresenta il potere femminile (il sole quello maschile), la fertilità. può rappresentare anche la maternità. Molti attribuiscono a questo simbolo anche il significato di "perpetuo rinnovamento", il tempo ciclico, le fasi, il rinnovamento.
in base alle fasi poi, la luna può assumere diversi significati:
Luna piena: integrità
mezza lUNa: è funerea
LUNA cAlante: l'aspetto sinistro di ognuno di noi
LUNA crescente: luce, crescita



*The photos are not mine. If you want a photo removed please contact me and I will remove immediately

 ...e su questo simbolo ci sarebbe tanto altro da dire. 
non pensavo che la luna nascondesse anche dei significati "sinistri", di sicuro è un simbolo misterioso e intrigante, comunque, se siete interessati vi suggerisco di fare ricerche più approfondite. 

{SF}

martedì 14 luglio 2015

DIY/ 5 minute curls.

tutorial made by: kouture kiss

I nostri capelli in estate vengono maltrattati più del solito -'porelli-
...il fatto è che fà caldo, nessuna voglia di usare il phon (o fon???) e ancora meno la piastra.
Se poi, siete fortunate come la sottoscritta e avete i capelli mossi -che non sono nè carne, nè pesce- vi ritroverete ad assomigliare al re leone, e credetemi, la cosa non è così divertente come sembra. 
Ma, caVe amiche, non temete!
 Questo tutorial ci promette miracoli, potrete dire addio al vostro stile "sauvage" (che va bene solo per un safari nella giungla con tarzan) e iniziare ad avere un aspetto da "ragazza di beverly hills che sorseggia uno smoothie dopo una veloce nuotata nell'oceano con un surfista svedese" non sò se mi spiego!

Io voglio devo provarlo il prima possibile, -pazienza permettendo- sperando di ottenere QUEL risultato, altrimenti vado dal parrucchiere e mi faccio fare uno di quei "pixie cut" o come cavolo li chiamano, perchè questi capelli mi stanno facendo esaurire!!! 

PS. se qualcuna di voi lo prova, fatemi sapere ;) 




{SF}

venerdì 3 luglio 2015

#somewhere Venezia Rio, Tera' foscarini., italy.

#13 somewhere

 -appunti di viaggi futuri- 

photo credits: @furbiziahs
Per questo mese, ho deciso di farvi fare un giro per le calli veneziane in compagnia di furbiziahs che mi ha permesso di usare una delle tante meravigliose foto che posta ogni giorno (potrete vederle tutte nella sua galleria instagram). 
Le sue foto sembrano parlare, per un'attimo ti sembra di stare lì con lei, ad ammirare le bellezze di quella città, sembra quasi di sentirne il profumo, il sapore e i colori che rendono venezia unica nel suo genere.
E, se questo non vi basta, vi linko anche il suo sito: lavenessiana.com/ , dove potrete leggere tante curiosità e notizie legate alla città. 


{SF}